Il pane del rinfresco delle Simili :per chi ha fretta e non rinuncia alla pasta madre:)

Pane del rinfresco  

Sono rientrata ieri sera da un viaggio al freddo di Stoccolma, dove tutto è ancora coperto di neve , devo ancora riordinare i pensieri e piangere (metaforicamente) la mia vaschetta di crema di nocciole che ho dovuto abbandonare in aereoporto perchè la signorina diceva che era un liquido ( e io  a spiegarle:ma no, è crema:D) .

Non ho toccato una padella per 5 giorni e lo ammetto non mi è mancato per niente:D ma aprendo il frigorifero ho visto anche la mia pasta madre agonizzante che chiedeva pietà. E’ tanta, in casa non c’è pane quindi credo proprio che nel pomeriggio mi metterò ad impastare questo…e così ve lo racconto.

Questo pane l’ho scoperto da Sara , e solo dopo ho scoperto che altro non è che il pane del rinfresco delle Simili, o almeno è da li che si parte:D

Io che non riesco ad attenermi alle regole:D alla fine ogni volta faccio così:

Prendo la mia pasta madre dal frigo , la lascio un’oretta a temperatura ambiente a riattivarsi. La peso e la rinfresco unendo lo stesso peso di farina* e metà del peso di acqua. Impasto tutto , stacco una parte da conservare e il resto lo impasto ancora un po’ aggiungendo ancora un goccio di acqua per avere un impasto più morbido e il sale .

A questo punto lo lascio riposare 10 minuti, poi lo piego come fa Bonci con la sua pizza ( qui dal minuto 5.50 un esempio) . A questo punto infarino un canovaccio, lo metto in uno stampo da plumcake, inserisco la pasta nello stampo con la piega verso l’alto, copro di farina e lascio lievitare per circa 6 ore al caldo.

Quando riapriremo il canovaccio, il pane avrà “mangiato”tutta la farina e sarà pronto per essere cotto .

Accendo il forno a 200 gradi, scaldo la refrattaria. Quando è pronta capovolgo il pane sulla pietra, faccio un taglio al centro e inforno nella parte media del forno per circa 30 minuti, vaporizzando il pane  a inizio cottura con uno spruzzino  pieno di acqua.

* ho provato anche a mettere da parte prima la parte di pasta madre da “salvare”, e poi a impastare questo pane con farina di cereali, e il risultato è ugualmente buono. Serve solo aggiungere un po’ di acqua in più.

Print Friendly and PDF

ஃPROVARE PER GUSTAREஃ di ஜиαтαℓια e ριиαஓ 25/03/2011

non ce niente di meglio di un buon pane fatto in casa...coplimenti..
by lia

Gaia 29/03/2011

mi serve la refrattariaaaaa!
;-)

manineinpasta 01/04/2011

Non so se ti arrivano i trackback...abbiamo fatto una cosa molto simile (ricetta rivista e corretta dopo la lettura del tuo post):
http://www.manineinpasta.com/2011/03/focaccia-con-il-rinfresco-della-pasta-madre/

Anonymous 15/04/2012

Scusa, quanta farina metti prima di far lievitare 6 ore? e come fai a tenere in caldo il tutto? Grazie!

Genny Gallo 16/04/2012

Infarino il panetto senza esagerare , e poi tieni caldo il tutto coprendo con dei canovacci!