Panna cotta al caramello (salato) dentro.

Panna cotta al caramello salato con salsa al cioccolato.
Giuro che non avrei voluto parlarvi di un altro dolce.Ma Sta panna cotta è li’ che preme, per superare tutte le altre ricette…deve raccontarvi di lei….
(ultimamente ho gli ingredienti antropomorfi:D)…
Mettiamo che vai in Francia, un’estate, e scopri il caramello salato. Poi ci torni e scopri la salsa al caramello salato.E le torte al caramello salato.E te ne innamori.

Torni a casa e vuoi il caramello salato.Sempre  e solo quello.Ma gli vuoi dare una forma tua…E se il caramello ce lo mettessi DENTRO una panna cotta morbida, fatta con gli albumi, che si scioglie in bocca…e il sale sopra?Fiordisale croccante?
Via si prova.Primo tentativo , mentre sono al telefono con Babs. La panna cotta per uscire esce.Ha dei puntini dovuti al fatto che lo zucchero non si è ben sciolto.Però è buona.Con il caramello proprio dentro e il sale sopra.
Però è brutta, dai non si puo’ fotografare.Beh..caramello e cioccolato.Perfetto no? Allora al lavoro per una salsina banale di cioccolato.Esce con i grumi!Ah! la gatta frettolosa ..mi diceva sempre la mia maestra…Cmq..il risultato di sto schifo agli occhi lo vedete qui.
Ma dato che il palato era invece felice del nuovo connubio sperimentato, e dato che per fortuna arrivano gli ospiti:D, mi rimetto all’opera…e questa volta sto attentissima….ed ecco il risultato.Se vi piace la panna cotta provatela. In giro ci sono mille ricette di panna con gli albumi..Non ha niente a che vedere con quella fatta con la gelatina.Non è budinosa, è scioglievole.Non vi dico altro.Provate.

2 cucchiai di zucchero di canna
1 cucchiaio di zucchero bianco vanigliato
500 ml panna o 250 ml di panna e 250 latte intero ( io la prima volta l’ho fatta con il latte, la seconda tutta panna ed ovviamente ci ha guadagnato)
4 albumi leggermente sbattuti
Per il servizio:
fior di sale
o se siete piu’ tradizionalisti cioccolato.

Mettere lo zucchero di canna in un pentolino e lasciarlo caramellare.Intanto scaldare la panna in un altro pentolino ( per evitare che quando la uniamo al caramello caldo lo faccia diventare un mattone!)
Quando il caramello è pronto, diluirlo con la panna calda a poco a poco.All’inizio tranquilli, sembrerà che tutto sia perso irrimediabilmente..ma voi continuate a girare con fiducia.Se si formano dei grumetti, filtrare la panna che ormai sarà di un bel color beige, e poi lasciare il colino con i grumi appoggiato nella panna…così lo zucchero avrà modo di sciogliersi.
Far raffreddare tutto per bene.poi unire gli albumi e mescolare bene.Dividere negli stampini ( io ho usato le semisfere di Silkomart ) e cuocere gli stampi a bagnomaria a 140 gradi per 1 ora e 40 minuti (e si , lo so…ma ne vale la pena!)
Far rassodare in frigo almeno 4 ore e servire a scelta:
con dei granelli di fior di sale ( buonisssimo!!!)
con una salsa fatta sciogliendo cioccolato e latte
-con tutt’e due le cose…io l’ho provato….sale e cioccolato..se siete coraggiosi!:D
(indicazioni sulla cottura della panna cotta con gli albumi le trovate anche qui)

Ehi ehi….non andate..un secondo….vi va di andare Su per un mestolo ??? Qualcuno la conosce già..mo’ pare che le abbia attaccato la mania di fotografare quel che mangia:DDDE’ un maialino talentuoso!
ps.Quante volte ho scritto caramello in questo post?:D

Commenti?